Subscribe to Radiospeaker.it feed Radiospeaker.it
News Radiofoniche, Interviste ai professionisti della radio e Guide di tecnica radiofonica
Updated: 1 day 2 hours ago

Linus da Marco Montemagno: Per avere successo bisogna avere gusto

Thu, 2019-02-21 16:02

Linus è stato recentemente ospite del famoso “imprenditore social” Marco Montemagno in un video su YouTube e insieme i due hanno chiacchierato per una mezz’ora abbondante su tre degli argomenti più amati dal direttore di Radio Deejay: animali domestici, sport e naturalmente radio, argomento principale del video.

Dopo un breve confronto sulla questione animali domestici, in particolare si è parlato di cani, Linus e Montemagno hanno parlato di Radio, spulciando l’argomento in tutte le sue sfaccettature più nascoste: la persistenza del conduttore di Via Massena è stato il punto di partenza; “è stata la mia fortuna – ha detto Linus -  viviamo in un’epoca in cui è molto facile credere di avercela fatta ma il successo è spesso senza fondamenta perché colpisce violentemente all’inizio quindi è difficile poi farlo diventare continuativo”.

RADIO DEEJAY: MARCO MONTEMAGNO INTERVISTA IL CONDUTTORE DI DEEJAY CHIAMA ITALIA

"Per lavorare in radio negli anni ’70 bastava poco e tutti potevano entrare" ha precisato Linus, bastava avere un po’ di intraprendenza, un carattere spigliato, conoscere pochissimo inglese e cinque o sei dischi ma per avere visibilità bisognava avere un po’ più di fortuna e oggi non è così facile come allora; oggi per arrivare a lavorare in radio ed avere successo secondo Linus la qualità fondamentale è il gusto.

In effetti il gusto inteso come scelta musicale e non solo è stato uno dei temi trattati meglio durante le 4 chiacchiere con Marco Montemagno: a Radio Deejay non ci sono regole precise per la scelta musicale, ma i conduttori e gli addetti ai lavori, diversi fra loro, negli anni hanno imparato a scegliere per gli ascoltatori seguendo delle regole che in realtà non sono scritte da nessuna parte ma che nascono proprio dal giusto compromesso fra gusti personali e gusti degli ascoltatori; “il pubblico radiofonico è estremamente conservatore ma la musica che esce è molto giovanile ed è difficile trovare un equilibrio fra essere moderni e trovare un modo per poterlo essere”.

Guarda l'intervista di Marco Montemagno a Linus

Deejay negli anni è cambiata molto ed è cambiato anche il target di ascoltatori ma di per sé è rimasta una radio con un gusto compromesso fra contenuti e leggerezza, cosa che fra le radio odierne non esiste più e gli ascoltatori scelgono Deejay anche per questo.

La radio, secondo Linus, non verrà sostituita da Spotify o dai vari siti di streaming perche come nei podcast non c’è solo musica ma ci sono i contenuti che creano la novità ogni volta e conunque l’audio in generale rimane superiore ai contenuti visivi: “l’audio è potente”.

Si è parlato di pubblicità e di come Radio Deejay in alcuni periodi molto proficui si è potuta permettere di scegliere i prodotti da sponsorizzare cercando di mantenere un certo tipo di identità e lavorando su prodotti che rispecchiavano il tipo d radio.

Infine, prima di accennare allo sport, altra passione del conduttore pugliese, si è parlato di social e di come questi influenzino il pubblico: Linus vorrebbe iniziare a pubblicare post senza la possibilità che i followers commentino per avere più libertà e non essere influenzato dagli haters.

Una lunga e piacevole chiacchierata amichevole nel perfetto stile di Marco Montemagno che ha toccato tanti punti salienti della questione “radio ai giorni nostri” e che ha svelato anche alcuni retroscena della vita di Linus e più in generale della radio in cui da ormai 25 anni lui è il direttore. È stato interessante vedere da vicino qual è la visione di radio e quale sarà il suo futuro secondo uno degli speaker più seguiti d’Italia.

Articolo a cura di Adriano Matteo

Corsi di Radio

Sogni di lavorare in Radio e non sai da dove cominciare?
Scegli uno dei Corsi di Radiospeaker.it!

Fill out my online form.

var q10d63jg0duvglf;(function(d, t) { var s = d.createElement(t), options = { 'userName':'joekiesa', 'formHash':'q10d63jg0duvglf', 'autoResize':true, 'height':'688', 'async':true, 'host':'wufoo.com', 'header':'show', 'ssl':true}; s.src = ('https:' == d.location.protocol ? 'https://' : 'http://') + 'www.wufoo.com/scripts/embed/form.js'; s.onload = s.onreadystatechange = function() { var rs = this.readyState; if (rs) if (rs != 'complete') if (rs != 'loaded') return; try { q10d63jg0duvglf = new WufooForm();q10d63jg0duvglf.initialize(options);q10d63jg0duvglf.display(); } catch (e) {}}; var scr = d.getElementsByTagName(t)[0], par = scr.parentNode; par.insertBefore(s, scr); })(document, 'script');

Usa, Radio vs Podcast: cosa preferiscono gli inserzionisti?

Thu, 2019-02-21 11:16

Se non la conoscete ancora, Magellan è un'azienda interessante. Essa monitora i 2000 podcast più importanti nell'apposita classifica di Apple negli Stati Uniti e produce rapporti sulle pubblicità legate ad essi. Ecco la relazione per il mese di gennaio 2019.

Ho trovato abbastanza nette le differenze tra la pubblicità dei podcast e la pubblicità passata in radio. L'ultima volta che ho esaminato questi grafici nel dettaglio, a novembre, i maggiori inserzionisti della radio statunitense non comparivano nel podcasting. Per un qualsiasi motivo, il podcasting sembra attrarre un diverso tipo di inserzionista.

La radio statunitense incassa 15,9 miliardi di dollari dalle entrate pubblicitarie in un anno, mentre il podcasting attrae 314 milioni di dollari, numero piuttosto deludente. Si prevede che il settore cresca di più nei prossimi anni.

Le cifre del mese di gennaio mostrano ancora ZipRecruiter come inserzionista numero 1 nel podcasting, Squarespace, una società di siti Web, è anche lei presente nell'elenco. C'è anche uno spazzolino da denti elettrico nella lista, un'azienda di materassi, un sito web che ti consente di acquistare francobolli da casa.

Radio: l'Evoluzione del Podcasting

Ma il nuovo entrato nella top 5 di questo mese è un inserzionista conosciuto anche agli ascoltatori radio tradizionali. Geico, una compagnia assicurativa statunitense, è stata l'inserzionista n. 1 della radio statunitense nel 2017, la n. 2 nel 2018 (battuta dal negozio di fai-da-te The Home Depot) e ora è anche l'inserzionista n. 2 nei podcast.

I vantaggi della pubblicità audio sono ben noti. Questi benefici funzionano bene sia in radio che nel podcasting. Probabilmente non è un caso che Geico sia ora uno dei più grandi inserzionisti anche in quest'ultimo settore. Il podcasting sta attirando uno dei maggiori inserzionisti della radio americana.

Dovremmo preoccuparci che il "geco" ci tradisca?

Articolo a cura di James Cridland

Corsi di Radio

Sogni di lavorare in Radio e non sai da dove cominciare?
Scegli uno dei Corsi di Radiospeaker.it!

Fill out my online form.

var q10d63jg0duvglf;(function(d, t) { var s = d.createElement(t), options = { 'userName':'joekiesa', 'formHash':'q10d63jg0duvglf', 'autoResize':true, 'height':'688', 'async':true, 'host':'wufoo.com', 'header':'show', 'ssl':true}; s.src = ('https:' == d.location.protocol ? 'https://' : 'http://') + 'www.wufoo.com/scripts/embed/form.js'; s.onload = s.onreadystatechange = function() { var rs = this.readyState; if (rs) if (rs != 'complete') if (rs != 'loaded') return; try { q10d63jg0duvglf = new WufooForm();q10d63jg0duvglf.initialize(options);q10d63jg0duvglf.display(); } catch (e) {}}; var scr = d.getElementsByTagName(t)[0], par = scr.parentNode; par.insertBefore(s, scr); })(document, 'script');

Radio TRC toglie la tv: svelate tutte le novità del 2019

Thu, 2019-02-21 09:52

Il 2019 è l'anno di svolta di Tele Radio Ciclope che a quarant'anni dalla nascita, in cui ha offerto informazione sia in frequenza radio che televisiva decide di cambiare il canale di diffusione, rimanendo esclusivamente come radio e abbandonando il comportato televisivo.

Si sviluppa così Radio TRC- LA RADIO CHE DA PIU’ RITMO ALLA TUA CITTA’, si mantiene il nome che nel territorio catanese è sinonimo di qualità, da sempre dentro le case.

Radio TRC offre l'informazione a 360°, spaziando dall'attualità al gossip, passando per la cronaca e l'aggiornamento sugli spettacoli a Catania e provincia. Presenza giornaliera del giornale locale, a cui va aggiunta la presenza di “flash news” in tutti i programmi che ogni giorno vanno in onda, rigorosamente in diretta dal lunedì alla domenica, con un'offerta davvero incredibile per l'ascoltatore che può spaziare in ogni argomento.

Organizzazione dei programmi che vanno in diretta, all'interno dei quali sono presenti diverse rubriche sui libri, sul cinema, ma anche i generi musicali più in voga del momento, con l'intervento di grandi ospiti nazionali, cantanti e musicisti che scelgono Radio TRC per presentare la loro musica. Modalità diretta di interazione con gli speaker attraverso una line SMS e what's app molto attiva, raggiungibile al numero 389.42.22.000

A livello locale Radio TRC è un punto di riferimento non solo per gli ascoltatori, ma anche per le tante istituzioni presenti sul territorio, a partire dai vari comuni per terminare con gli istituti scolastici: scuole medie e superiori. Negli studi della radio assidua è la presenza di personalità di rilievo come sindaci, consiglieri comunali ma anche presidi e professori; da anni l'emittente è protagonista del racconto di numerosi eventi live, primo su tutti l'Expo del Pistacchio Bronte, con l'intera squadra a lavoro sul campo per raccontare minuto per minuto una delle manifestazioni più importanti della regione, con un elevato impatto anche nazionale.

Inoltre Radio TRC è al passo con i tempi e può essere ascoltata in ogni modo possibile. Si va dalla classica radio in FM sino all'applicazione per smartphone (androind e ios) Radio TRC Bronte, per ascoltare l'emittente in qualsiasi luogo vi troviate, rimanendo sempre aggiornati. Di pari passo la presenza del sito internet www.radiotrc.net, cuore pulsante dell'informazione offerta dalla radio; attraverso il sito l'utente ha la possibilità non solo di ascoltare in streaming ma anche di leggere numerosi articoli di cronoca, sport, eventi, grazie alla presenza di diverse categorie che permettono il facile raggiungimento delle notizie.

Con modalità nuove e innovative ma con la stessa passione e voglia di intrattenimento: TRC è la radio che dà più ritmo alla tua città!

Comunicato stampa

Corsi di Radio

Sogni di lavorare in Radio e non sai da dove cominciare?
Scegli uno dei Corsi di Radiospeaker.it!

Fill out my online form.

var q10d63jg0duvglf;(function(d, t) { var s = d.createElement(t), options = { 'userName':'joekiesa', 'formHash':'q10d63jg0duvglf', 'autoResize':true, 'height':'688', 'async':true, 'host':'wufoo.com', 'header':'show', 'ssl':true}; s.src = ('https:' == d.location.protocol ? 'https://' : 'http://') + 'www.wufoo.com/scripts/embed/form.js'; s.onload = s.onreadystatechange = function() { var rs = this.readyState; if (rs) if (rs != 'complete') if (rs != 'loaded') return; try { q10d63jg0duvglf = new WufooForm();q10d63jg0duvglf.initialize(options);q10d63jg0duvglf.display(); } catch (e) {}}; var scr = d.getElementsByTagName(t)[0], par = scr.parentNode; par.insertBefore(s, scr); })(document, 'script');

Radio Gold TV arriva sul digitale terrestre

Thu, 2019-02-21 08:00

Dopo un conto alla rovesca durato settimane, il canale 654 del digitale terrestre può contare sulla programmazione di Radio Gold TV, emittente che ha fatto il grande passo nel mondo televisivo. 

In occasione di San Valentino, non proprio un giorno casuale, Radio Gold è arrivata anche in TV, andando ad affiancare i progetti già presenti per quel che riguarda il mondo web, social e radiofonico. A pubblicare l'annuncio è stato il sito ufficiale, in cui sono stati ringraziati i sostenitori che da anni li seguono, dandogli il merito di averlo supportati nel corso degli anni, rendendo possibile anche lo sbarco sul digitale terrestre. "Il vostro affetto ci ha portato fino a qui. Ha permesso a tutti noi di accendere ancora di più la nostra passione e di darle maggiore forza" sono state le parole riportate da Radio Gold stessa.

Dalla Web Tv alla radiovisione sul canale 654 del digitale terrestre

Radio Gold è un'emittente nata oltre quarant'anni fa in provincia di Alessandria, e nel 2016 ha fatto il primo passo che l'ha portata sul digitale terrestre: la creazione di un web tv, con cui poter dare anche contributi video a tutti i supporter. Questo step ha successivamente convinto Radio Gold a spingersi oltre la rete, fino ad arrivare addirittura sul digitale terrestre. Viene così aumentata la risonanza e la copertura: al minuto 20 di ogni ora, dalle 7.20 alle 22.20, è previsto il telegiornale locale, mentre allo scoccare di ogni ora c'è l'informazione nazionale con notizie, rubriche e approfondimenti.

Se vi trovate in Piemonte, in provincia d'Alessandria, potete ascoltare Radio Gold sulle frequenze 88.8 (per che riguarda Alessandria,Tortona, Ovada, Novi Ligure e Acqui Terme) o 89.1 (Casale Monferrato e Valenza), ma da adesso avrete anche la possibilità di sintonizzarvi sul canale 654 del digitale terrestre e vedere con i vostri occhi Radio Gold TV

Articolo a cura di Alessio Di Pietro

Radio Deejay: la Deejay Ten a Bari il 10 marzo 2019

Wed, 2019-02-20 15:15

Domenica 10 marzo, torna la DEEJAY TEN a Bari, la manifestazione di running non competitiva più corsa d'Italia. 

Ancora aperte le iscrizioni (http://deejayten.deejay.it/bari/) a quello che da anni rappresenta un appuntamento nazionale per migliaia di sportivi che corrono a Milano, a Firenze, a Bari e a Roma insieme ai personaggi di RADIO DEEJAY Linus, il Trio Medusa, La Pina, Diego, la Vale e tanti altri. 

Domenica 10 marzo, la partenza della quinta edizione barese è prevista per le ore 10:00 all’angolo fra Corso Vittorio Emanuele II e Via Argiro. I runner percorreranno lo splendido lungo mare del capoluogo pugliese, per concludere la loro corsa sempre in Corso Vittorio Emanuele.

Un fiume di colori attraverserà le vie della città grazie alle t-shirt colorate che, anche quest’anno, distingueranno la Five (5 km) di colore acqua marina; la Ten (10 km) di colore arancione.

Già da sabato, in Piazza della Libertà, verrà allestito il DEEJAY Village, dove si potranno ritirare i pacchi gara ed effettuare le ultime iscrizioni.

Il DEEJAY Village sarà aperto sabato 09 marzo dalle 9:00 alle 20:00 e domenica 10 marzo dalle 7:00 alle 13:00.

Da non perdere, domenica mattina alle 9:00 circa, il ‘Risveglio muscolare con La Pina, Diego e La Vale’. 

Presso il Villagesi potranno scoprire tutte le sorprese e i servizi offerti dai partner coinvolti: New Balance, Toyota, Cisalfa Sport, Borotalco, Enervit, Rigoni di Asiago, Garmin, Ricola, S. Bernardo, Fondazione Aiom, Koass Milano, Comune di Bari - Assessorato allo Sport, Puglia Produzioni. 

Iscrizioni aperte   http://deejayten.deejay.it/bari/

Comunicato stampa

Corsi di Radio

Sogni di lavorare in Radio e non sai da dove cominciare?
Scegli uno dei Corsi di Radiospeaker.it!

Fill out my online form.

var q10d63jg0duvglf;(function(d, t) { var s = d.createElement(t), options = { 'userName':'joekiesa', 'formHash':'q10d63jg0duvglf', 'autoResize':true, 'height':'688', 'async':true, 'host':'wufoo.com', 'header':'show', 'ssl':true}; s.src = ('https:' == d.location.protocol ? 'https://' : 'http://') + 'www.wufoo.com/scripts/embed/form.js'; s.onload = s.onreadystatechange = function() { var rs = this.readyState; if (rs) if (rs != 'complete') if (rs != 'loaded') return; try { q10d63jg0duvglf = new WufooForm();q10d63jg0duvglf.initialize(options);q10d63jg0duvglf.display(); } catch (e) {}}; var scr = d.getElementsByTagName(t)[0], par = scr.parentNode; par.insertBefore(s, scr); })(document, 'script');

Tomorrowland One World Radio, la web radio del festival belga

Wed, 2019-02-20 12:12
Il noto festival belga di musica elettronica, che si svolge ormai dal 2005, annuncia la creazione di una web radio dedicata.    Infatti, in occasione della quindicesima edizione dell'evento, è nata Tomorrowland One World Radio, on air dalle ore 13 di lunedì 18 febbraio fino a sabato 31 agosto 2019.    L'emittente trasmette in streaming sul sito ufficiale e sulla rinnovata app scaricabile sugli smartphone e tablet. Nelle Fiandre nel sud dei Paesi Bassi è possibile ascoltarla pure con la tecnologia DAB+. La musica viene riprodotta 24 ore al giorno, sette giorni su sette e ha un palinsesto con i migliori set della storia del festival, diverse anteprime, tracce inedite, programmi in esclusiva e contenuti on demand.   Tra le novità annunciate, il Weekend Mix di Armin van Buuren e The One World Radio Top 30, con le sorelle NERVO che presentano le 30 tracce dance del momento, selezionate dal pubblico e dai fan di Tomorrowland; ogni giorno un ospite a sorpresa sarà il protagonista di One World Radio Invites.    La web radio è stata inaugurata con un dj set live esclusivo di Steve Aoki.   Nel complesso, una vera e propria nuova piattaforma on line per il Tomorrowland, in calendario a Boom (nelle Fiandre) gli ultimi due week-end di luglio e che quest’anno esordisce anche con la sua versione invernale, dal 9 al 16 marzo sull’Alpe d’Huez, in Francia.

Articolo a cura di Francesco Pinardi

 

Corsi di Radio

Sogni di lavorare in Radio e non sai da dove cominciare?
Scegli uno dei Corsi di Radiospeaker.it!

Fill out my online form.

var q10d63jg0duvglf;(function(d, t) { var s = d.createElement(t), options = { 'userName':'joekiesa', 'formHash':'q10d63jg0duvglf', 'autoResize':true, 'height':'688', 'async':true, 'host':'wufoo.com', 'header':'show', 'ssl':true}; s.src = ('https:' == d.location.protocol ? 'https://' : 'http://') + 'www.wufoo.com/scripts/embed/form.js'; s.onload = s.onreadystatechange = function() { var rs = this.readyState; if (rs) if (rs != 'complete') if (rs != 'loaded') return; try { q10d63jg0duvglf = new WufooForm();q10d63jg0duvglf.initialize(options);q10d63jg0duvglf.display(); } catch (e) {}}; var scr = d.getElementsByTagName(t)[0], par = scr.parentNode; par.insertBefore(s, scr); })(document, 'script');

Così fan tutte a 105: parte il nuovo programma radiofonico di Radio 105

Tue, 2019-02-19 15:43

Ogni weekend alle 11.00 parte il nuovo programma di Radio 105: Arianna Bertoncelli, Alessandra Gallocchio e Chiara Carcano danno vita a “Così fan tutte a 105”.

Amiche inseparabili e influencer molto seguite, sono nate sul web con un format video divertente dalle note rosa e ora sbarcano nel fine settimana di Radio 105 con un compito arduo: portare a termine le molteplici missioni ordinate da Charlie, il big boss, che puntata dopo puntata vuole vederci chiaro nel complicato universo femminile.

“Così fa tutte a 105”, in onda su Radio 105 il sabato e la domenica dalle 11.00 alle 12.00.

Comunicato Stampa Radio 105

Corsi di Radio

Sogni di lavorare in Radio e non sai da dove cominciare?
Scegli uno dei Corsi di Radiospeaker.it!

Fill out my online form.

var q10d63jg0duvglf;(function(d, t) { var s = d.createElement(t), options = { 'userName':'joekiesa', 'formHash':'q10d63jg0duvglf', 'autoResize':true, 'height':'688', 'async':true, 'host':'wufoo.com', 'header':'show', 'ssl':true}; s.src = ('https:' == d.location.protocol ? 'https://' : 'http://') + 'www.wufoo.com/scripts/embed/form.js'; s.onload = s.onreadystatechange = function() { var rs = this.readyState; if (rs) if (rs != 'complete') if (rs != 'loaded') return; try { q10d63jg0duvglf = new WufooForm();q10d63jg0duvglf.initialize(options);q10d63jg0duvglf.display(); } catch (e) {}}; var scr = d.getElementsByTagName(t)[0], par = scr.parentNode; par.insertBefore(s, scr); })(document, 'script');

RadioMediaset porta in tv La Banda di R101

Tue, 2019-02-19 15:29

Mattina, automobile, una coppia cerca di ascoltare il proprio programma radiofonico preferito, ma il riconoscimento vocale dell’autoradio non collabora.

Ecco che la richiesta “Hey Lenny, metti La Banda di R101!” viene recepita come “Cerco la banda di R101?” oppure “La samba di R101?”

Finché la domanda non si fa più articolata. “Lenny, mi fai ascoltare il programma radiofonico più divertente del mattino?”. Finalmente la sintonizzazione è perfetta e il programma si sente forte e chiaro.

Con questo messaggio RadioMediaset ha scelto di portare in tv il programma del mattino di R101, “La Banda di R101”, in onda tutti i giorni dalle 5.00 alle 9.00 condotto da Chiara Tortorella, Riccardo Russo, Leonardo Fiaschi, Paolo Dini, Lester e Cristiano Militello.

E’ partita ieri la pianificazione tv e digital del soggetto che per due settimane andrà in onda sulle reti Mediaset e sulle principali piattaforme social.

L’idea creativa dello spot, che richiama i tormentoni che gli ascoltatori conoscono e amano, è dei protagonisti del programma e la produzione è firmata da Shortcut Production.

La pianificazione è curata internamente.

A questo link, il video:

https://www.r101.it/news/il-nuovo-spot-de-la-banda-di-r101_6368.shtml

Comunicato stampa RadioMediaset

Corsi di Radio

Sogni di lavorare in Radio e non sai da dove cominciare?
Scegli uno dei Corsi di Radiospeaker.it!

Fill out my online form.

var q10d63jg0duvglf;(function(d, t) { var s = d.createElement(t), options = { 'userName':'joekiesa', 'formHash':'q10d63jg0duvglf', 'autoResize':true, 'height':'688', 'async':true, 'host':'wufoo.com', 'header':'show', 'ssl':true}; s.src = ('https:' == d.location.protocol ? 'https://' : 'http://') + 'www.wufoo.com/scripts/embed/form.js'; s.onload = s.onreadystatechange = function() { var rs = this.readyState; if (rs) if (rs != 'complete') if (rs != 'loaded') return; try { q10d63jg0duvglf = new WufooForm();q10d63jg0duvglf.initialize(options);q10d63jg0duvglf.display(); } catch (e) {}}; var scr = d.getElementsByTagName(t)[0], par = scr.parentNode; par.insertBefore(s, scr); })(document, 'script');

Radio Italia Live 2019, a Milano e Palermo

Tue, 2019-02-19 12:06

Ritorna anche quest'anno Radio Italia Live - Il Concerto, l'evento firmato dall'emittente di Mario Volanti che, pochi giorni fa, ha ufficializzato le date in cui si terrà l'attesissimo appuntamento per tutti gli amanti della musica nostrana.

Anche per l'edizione 2019, sono previste due location. Infatti, l'appuntamento è per lunedì 27 maggio in piazza Duomo a Milano, mentre sabato 29 giugno ci si sposterà al Foro Italico di Palermo.

Soddisfazione da parte del presidente Volanti, oltre che dai sindaci delle rispettive città per il consolidamento di un evento che, di anno in anno, richiama folle di persone desiderose di ascoltare dal vivo i propri beniamini musicali.

"Doppio impegno e doppio divertimento. Per quanto riguarda piazza Duomo a Milano, Radio Italia Live - Il Concerto, è diventato un appuntamento che ogni anno viene atteso dal pubblico e dagli artisti, con la certezza di partecipare ad un evento unico", queste le parole del patron di Radio Italia che, a proposito della tappa siciliana.

RADIO ITALIA IL CONCERTONE: TAPPE A MILANO E PALERMO

"Tornare a Palermo è rivivere una grande emozione che ha riempito di gioia la città, la Sicilia e tutti gli artisti che ci hanno dato la possibilità di realizzare quello che era un sogno. Stiamo lavorando per riuscire a ricreare due grandi eventi e speriamo di riuscirci al meglio. Ringrazio il sindaco di Milano, Giuseppe Sala e il sindaco di Palermo, Leoluca Orlando e le loro amministrazioni per aver creduto in Radio Italia Live - Il Concerto e per la collaborazione che c'è stata e ci sarà fornita".

Apprezzamenti anche da parte dei sindaci che hanno creduto fortemente nel progetto musicale, realizzato a partire dal 2012. Decise le date, restiamo in attesa di conoscere i nomi degli artisti che calcheranno il palco di "solo musica italiana". 

Siete curiosi anche voi, vero? 

Intanto, buon lavoro a tutta la squadra di Radio Italia!

Articolo a cura di Maurizio Schettino

 

Corsi di Radio

Sogni di lavorare in Radio e non sai da dove cominciare?
Scegli uno dei Corsi di Radiospeaker.it!

Fill out my online form.

var q10d63jg0duvglf;(function(d, t) { var s = d.createElement(t), options = { 'userName':'joekiesa', 'formHash':'q10d63jg0duvglf', 'autoResize':true, 'height':'688', 'async':true, 'host':'wufoo.com', 'header':'show', 'ssl':true}; s.src = ('https:' == d.location.protocol ? 'https://' : 'http://') + 'www.wufoo.com/scripts/embed/form.js'; s.onload = s.onreadystatechange = function() { var rs = this.readyState; if (rs) if (rs != 'complete') if (rs != 'loaded') return; try { q10d63jg0duvglf = new WufooForm();q10d63jg0duvglf.initialize(options);q10d63jg0duvglf.display(); } catch (e) {}}; var scr = d.getElementsByTagName(t)[0], par = scr.parentNode; par.insertBefore(s, scr); })(document, 'script');

Radio DeeJail: a Genova nasce la radio fatta dai detenuti

Mon, 2019-02-18 18:43

Una delle radio più particolari che siano mai nate finora: Radio DeeJail è un'emittente in cui le voci sono quelle dei detenuti del carcere di Marassi a Genova. 

Una bella idea di don Roberto Fiscer, ex deejay sulle navi da crociera, ora parroco nella chiesa di SS. Annunziata del Chiappeto. Don Roberto non è nuovo a questo tipo di attività, in quanto in passato ha già dato il via alle trasmissioni radio dagli ospedali gaslini e San Martino di Genova.

Nella sua città è diventato famoso per le parodie di canzoni famose con testi cristiani e per aver fondato Radio Fra le Note, la prima web radio parrocchiale della diocesi di Genova, ascoltabile attraverso l'applicazione per smartphone, su internet o addirittura sul canale 810 del digitale terrestre. 

Come apprendiamo da Repubblica.it, il sacerdote ha dichiarato: "Quello della radio in carcere era un mio sogno da tanto tempo e questa nuova esperienza si affianca a quelle già collaudate da tempo delle trasmissioni dal Gaslini e dall'ospedale San Martino. Dobbiamo, infatti, aiutare le persone a comprendere che, se sono in ospedale, posso avere una malattia, ma non sono la malattia. Se sono in carcere, posso avere sbagliato, ma non sono sbagliato. Posso avere fatto degli errori, ma non sono un errore".

Così, dopo aver ottenuto tutti i permessi necessari, don Roberto ha realizzato un piccolo studio di registrazione all'interno del carcere di Marassi coinvolgendo una redazione di 7 detenuti, italiani e stranieri, giovani e meno giovani, con cui curerà ogni settimana il programma dal titolo evocativo: DeeJail ("jail" significa, appunto, prigione).

La prima puntata è prevista venerdì prossimo per commentare il Festival di Sanremo. L'obiettivo è quello di coinvolgere i detenuti ed aiutarli a trasmettere i loro talenti.

"Troppe volte - ha dichiarato ancora il prete genovese - il carcere fa notizia solo per gli aspetti negativi, come il sovraffollamento e le rivolte, ma in carcere ci sono anche tante persone che si impegnano: chi va a scuola, chi fa volontariato, chi frequenta i laboratori. Vogliamo far conoscere anche questi aspetti attraverso le voci dei protagonisti".

Articolo a cura di Francesco Pinardi

Corsi di Radio

Sogni di lavorare in Radio e non sai da dove cominciare?
Scegli uno dei Corsi di Radiospeaker.it!

Fill out my online form.

var q10d63jg0duvglf;(function(d, t) { var s = d.createElement(t), options = { 'userName':'joekiesa', 'formHash':'q10d63jg0duvglf', 'autoResize':true, 'height':'688', 'async':true, 'host':'wufoo.com', 'header':'show', 'ssl':true}; s.src = ('https:' == d.location.protocol ? 'https://' : 'http://') + 'www.wufoo.com/scripts/embed/form.js'; s.onload = s.onreadystatechange = function() { var rs = this.readyState; if (rs) if (rs != 'complete') if (rs != 'loaded') return; try { q10d63jg0duvglf = new WufooForm();q10d63jg0duvglf.initialize(options);q10d63jg0duvglf.display(); } catch (e) {}}; var scr = d.getElementsByTagName(t)[0], par = scr.parentNode; par.insertBefore(s, scr); })(document, 'script');

La BBC restaura un'intervista radiofonica di Michael Jackson e George Harrison

Thu, 2019-02-14 14:21

Radio e musica sono due mondi che da sempre si intrecciano fra loro, e che ancora oggi sono legati l'uno all'altro, dal momento che non è raro trovare artisti parlare della loro carriera e dei loro progetti futuri nella sede di qualche importante emittente.

Quarant'anni fa, gli studi radiofonici della BBC, il colosso dell'informazione britannica, vedevano sfilare due icone della musica mondiale: George Harrison e Michael Jackson, entrambi ormai scomparsi, rispettivamente nel 2001 e nel 2009. 

Come apprendiamo da ondamusicale.it, recentemente è stata ritrovata e restaurata un'intervista radiofonica con Michael Jackson e George Harrison.

David “Kid” Jensen, presentatore della serie Roundtable, ha ospitato le star, andando a toccare la carriera delle due star, ma anche qualcosa di più personale, con il Re del Pop in veste di intervistatore nei confronti dell'ex Beatle, che ha anche ammesso di non sapere "al giorno d'oggi" (nel 1979) cosa potesse essere considerata una hit.

Mentre negli anni '70 Michael Jackson era una stella che stava per raggiungere l'apice del successo mondiale, almeno per quel che riguarda la sua carriera da solista (doveva ancora uscire il suo quinto album Off the Wall), George Harrison era già una leggenda, e si è soffermato sulla convivenza con John Lennon e Paul McCartney. Il giovane Re del Pop invece ha parlato un po' degli inizi e dei problemi con Motown, la famosa etichetta discografica americana che aveva da ridire sulla sua musica. 

Per ascoltare l'intervista in versione restaurata, potete dare un'occhiata su BBC Sounds, che ha reso disponibile l'intervista fino ai primi di marzo, dando l'opportunità a chiunque di sentir parlare le due star in un contesto molto diverso da quello attuale.

Articolo a cura di Alessio Di Pietro

Corsi di Radio

Sogni di lavorare in Radio e non sai da dove cominciare?
Scegli uno dei Corsi di Radiospeaker.it!

Fill out my online form.

var q10d63jg0duvglf;(function(d, t) { var s = d.createElement(t), options = { 'userName':'joekiesa', 'formHash':'q10d63jg0duvglf', 'autoResize':true, 'height':'688', 'async':true, 'host':'wufoo.com', 'header':'show', 'ssl':true}; s.src = ('https:' == d.location.protocol ? 'https://' : 'http://') + 'www.wufoo.com/scripts/embed/form.js'; s.onload = s.onreadystatechange = function() { var rs = this.readyState; if (rs) if (rs != 'complete') if (rs != 'loaded') return; try { q10d63jg0duvglf = new WufooForm();q10d63jg0duvglf.initialize(options);q10d63jg0duvglf.display(); } catch (e) {}}; var scr = d.getElementsByTagName(t)[0], par = scr.parentNode; par.insertBefore(s, scr); })(document, 'script');

DAB+: accordo tra Radiomediaset e EuroDab Italia per la diffusione di RMC e Virgin

Wed, 2019-02-13 17:33

EuroDAB Italia, il primo operatore di rete radiofonico nazionale autorizzato dal Ministero competente alla diffusione di segnali radiofonici in tecnologia DAB-T (Digital Audio Broadcasting), aumenta la propria offerta grazie all’ accordo di veicolazione dei contenuti di RadioMediaset: Virgin Radio e Radio Montecarlo.

Con il nuovo ingresso tutte le emittenti radiofoniche analogiche nazionali, saranno ricevibili anche in tecnica digitale DAB+ unitamente a nuovi contenuti all digital. 

EuroDAB Italia opera dal 2001 e, ad oggi, copre circa l’80% della popolazione Italiana. L’attuale copertura è ottimizzata per la ricezione in mobilità, prevalentemente outdoor e si estende lungo le principali arterie stradali del nostro Paese dal Brennero al sud della Sicilia, garantendo un ascolto ininterrotto. 

Le Radio italiane presenti su EuroDab

L’offerta completa di EuroDab è così composta: RTL 102.5, Radiofreccia, Radio Italia Solo Musica Italiana, Radio Kiss Kiss, Virgin Radio, Radio Montecarlo, Radio Padania, Radio Vaticana, Radio Zeta,  RTL 102.5 Best, Radio Italia Rap, RTL 102.5 Via Radio Digital, Radio Bro&Sis, Radio Romeo & Juliet, RTL 102.5 Radio Guardia Costiera. 

Sono già stati pianificati rilevanti investimenti per l’anno in corso con l’obiettivo di estendere ulteriormente la copertura. 

Lorenzo SuraciPresidente di EuroDAB Italia, dichiara : “EuroDab ha traghettato il broadcast radiofonico nell’era digitale attraverso un duro lavoro ed ingenti investimenti sostenuti nell’ultimo ventennio. La scommessa è stata vinta e lo dimostra il fatto che per legge, da gennaio 2020, tutte le radio saranno obbligatoriamente anche digitali. La scelta di RadioMediaset di farsi diffondere in digitale da EuroDAB Italia è un’ ulteriore conferma della qualità del servizio offerto dal nostro consorzio”.

Comunicato stampa

Corsi di Radio

Sogni di lavorare in Radio e non sai da dove cominciare?
Scegli uno dei Corsi di Radiospeaker.it!

Fill out my online form.

var q10d63jg0duvglf;(function(d, t) { var s = d.createElement(t), options = { 'userName':'joekiesa', 'formHash':'q10d63jg0duvglf', 'autoResize':true, 'height':'688', 'async':true, 'host':'wufoo.com', 'header':'show', 'ssl':true}; s.src = ('https:' == d.location.protocol ? 'https://' : 'http://') + 'www.wufoo.com/scripts/embed/form.js'; s.onload = s.onreadystatechange = function() { var rs = this.readyState; if (rs) if (rs != 'complete') if (rs != 'loaded') return; try { q10d63jg0duvglf = new WufooForm();q10d63jg0duvglf.initialize(options);q10d63jg0duvglf.display(); } catch (e) {}}; var scr = d.getElementsByTagName(t)[0], par = scr.parentNode; par.insertBefore(s, scr); })(document, 'script');

World Radio Day: il 13 febbraio è la Giornata Mondiale della Radio

Wed, 2019-02-13 14:55

Il 13 febbraio cade un appuntamento che unisce tutti gli amanti della Radio.

È il World Radio Day, iniziativa promossa dall’Unesco a partire dal 2011, che quest’anno arriva alla 8° edizione.

La Giornata Mondiale della Radio ricorre nel giorno del lancio dei primi programmi radiofonici dell’ONU dalla sede ufficiale di New York (1946) e intende valorizzare la Radio come uno dei principali mezzi per fare informazione.

La Radio come mass media

La radio come mezzo di comunicazione di massa prende piede negli anni ’20, e in questo campo è la più grande innovazione dopo l’invenzione della stampa. Nel 1922 partono le trasmissioni della BBC, la radio più antica del mondo in onda ancora oggi, mentre in Italia dobbiamo aspettare il 1924 per la nascita dell’Unione Radiofonica Italiana e i primi storici annunci (allora in AM). Ma facciamo un salto di qualche anno…

In Italia e in gran parte del mondo, la radio assume particolare rilevanza nel corso della seconda guerra mondiale, sia per la promozione dei messaggi di propaganda, ma anche per il valore simbolico raggiunto ad esempio dalla BBC e l’informazione libera di “Radio Londra”. La radio diventa un mezzo fondamentale per ricevere informazioni reali sull’andamento della guerra

World Radio Day - 13 febbraio - La giornata mondiale della Radio

Una delle caratteristiche più note del mezzo radiofonico, è la sua capacità di adattamento. Con l’avvento della televisione, in Italia negli anni ’50, la radio deve trovare il modo di mantenere il suo status di leader nella comunicazione, ed è così che sul mercato spopolano le prime autoradio.

In Italia in questi anni abbiamo una grande crescita della Rai, e con l’abbassarsi dei prezzi la radio è entrata ormai nelle case di tutti gli italiani. Sempre per quanto riguarda l’Italia, negli anni ’60 godono di molta popolarità i programmi rivolti al pubblico giovane (ricordiamo ad esempio Renzo Arbore e Gianni Boncompagni alla guida di trasmissioni come "Bandiera gialla" e "Alto gradimento".)

Con la fine del monopolio della Rai, gli anni ’70 diventano il periodo dell’esplosione delle famose “radio libere”, un decennio di rodaggio che permette ad alcune di loro di perfezionarsi sempre di più, con studi più attrezzati, voci più professionali e introiti pubblicitari, fino a diventare private negli anni ’80.

La nascita delle Web Radio in Italia

Gli anni ’90 sono invece il periodo dei grandi network nazionali, che devono però confrontarsi con l’avvento di internet. Le radio iniziano così a servirsi di un sito web, ed è proprio su questa scia che sbocciano le prime web radio. Il passaggio da AM ad FM, l’arrivo del DAB, poi del DAB+, l’aumento del numero delle web radio… sono tutte tappe che dimostrano quanto la Radio sia capace di stare al passo con i tempi, per resistere e adattarsi alle nuove tecnologie.

Mercoledì è la Giornata Mondiale della Radio 2019, e l’obiettivo di quest’anno è sottolineare più che mai quanto la Radio sia il mezzo ideale per promuovere “Dialogo, Tolleranza e Pace”, sensibilizzare su temi come la migrazione e la violenza sulle donne, promuovere il rispetto per abbattere le differenze.

Come promotore dell’iniziativa, l’Unesco si impegna in prima linea per questa giornata di festa. Due stazioni radio trasmetteranno in diretta dalla sede dell’Unesco, dove verrà allestita una stazione radio temporanea apposta per il World Radio Day, insieme a 10 “Speed Workshops” sul mondo radiofonico, ovviamente aperti a tutti.

Ma l’Italia non è da meno…

Come festeggiano le Radio italiane il World Radio Day?

Sul sito del World Radio Day, sono infatti riportati alcuni eventi organizzati in Italia per l’occasione.

Radio Toscana, propone ad esempio un’intera giornata di dialogo sulla condizione della Radio al giorno d’oggi, in collaborazione con Italradio, mentre il progetto “Pazzi per la Radio 3.0” partecipa con la sua “Giornata a microfoni aperti” nell’ambito della valorizzazione del mezzo radiofonico nella comunicazione.

Rendere omaggio alla Radio come perfetto strumento per promuovere dialogo, pace e tolleranza, sarà infine anche l’obiettivo della COPEAM (Conferenza Permanente dell'Audiovisivo Mediterraneo.) Per maggiori informazioni su questi e altri eventi, consigliamo di consultare il sito dedicato al World Radio Day, dove sono riportate le iniziative organizzate in tutto il mondo.

Il 13 febbraio a rendere omaggio alla Radio sarà praticamente ogni parte del globo.

Radio Days, I l Love Radio Rock, Radiofreccia… negli anni la Radio è stata omaggiata più volte anche nel mondo del cinema, e a questo proposito di elogi potremmo farne molti anche noi, ma preferiamo celebrarla riportando i pensieri di noti volti della musica, letteratura e spettacolo:

“La Radio tocca tutti intimamente e personalmente: il suo aspetto più immediato è un’esperienza privata.” (Marshall McLuhan)

“Il senso della radio è la possibilità di mettere davanti a un microfono la gente che si vuole nei momenti che si vuole.” (Walter Benjamin)

"La Radio è il teatro della mente." (Steve Allen)

"Non è vero che non avevo niente, ho avuto la radio." (Marilyn Monroe)

Articolo a cura di Vittoria Marchi

 

Corsi di Radio

Sogni di lavorare in Radio e non sai da dove cominciare?
Scegli uno dei Corsi di Radiospeaker.it!

Fill out my online form.

var q10d63jg0duvglf;(function(d, t) { var s = d.createElement(t), options = { 'userName':'joekiesa', 'formHash':'q10d63jg0duvglf', 'autoResize':true, 'height':'688', 'async':true, 'host':'wufoo.com', 'header':'show', 'ssl':true}; s.src = ('https:' == d.location.protocol ? 'https://' : 'http://') + 'www.wufoo.com/scripts/embed/form.js'; s.onload = s.onreadystatechange = function() { var rs = this.readyState; if (rs) if (rs != 'complete') if (rs != 'loaded') return; try { q10d63jg0duvglf = new WufooForm();q10d63jg0duvglf.initialize(options);q10d63jg0duvglf.display(); } catch (e) {}}; var scr = d.getElementsByTagName(t)[0], par = scr.parentNode; par.insertBefore(s, scr); })(document, 'script');

Claudio Cecchetto direttore artistico di Zoomarine

Tue, 2019-02-12 12:54

Produttore discografico, disc jockey, talent scout italiano e da sabato 2 Marzo vestirà anche un altro ruolo.

Claudio Cecchetto sarà Direttore Artistico di Zoomarine, il parco divertimenti italiano situato in località Torvaianica nel comune di Pomezia, in provincia di Roma.

Come apprendiamo da ilcorrieredellacittà.com, l’annuncio è arrivato oggi da Renato Lenzi, attuale amministratore delegato di Zoomarine.

Dall'inaugurazione del parco avvenuta a settembre 2005 sono state introdotte diverse novità rigurdanti l'intrattenimento. Con l'arrivo di Claudio Cecchetto, adesso nuovo coordinatore degli eventi e delle attività artistiche, Zoomarine vuole ampliare la sua offerta di intrattenimento in uno dei parchi più visitati in Italia.

Claudio Cecchetto Direttore Artistico di Zoomarine 

Dall'esordio a Radio Milano International nell'aprile del 1975 circa, una delle prime emittenti private milanesi, nel corso della sua carriera Claudio Cecchetto diventerà conduttore del Festival di Sanremo, sarà protagonista in diversi programmi Rai e Mediaset fino ad arrivare nel 1982 fondando Radio Deejay. In tema di gossip fu anche curiosa la confessione di Linus "Non sono mai stato amico di Claudio Cecchetto" di qualche mese fa quando su Radiospeaker.it parlammo del rapporto tra l'attuale Direttore Artistico di Radio Deejay e gli altri suoi colleghi.

Tra le più grandi doti artistiche di Claudio Checchetto rimane il fiuto per il Talent Scout. Nel corso degli anni grazie a lui sono venuti fuori talenti come Jovanotti, Fiorello, Marco Mazzoli, Amadeus e Jerry Scotti, giusto per citare alcuni dei nomi più famosi.

Radiospeaker.it

Corsi di Radio

Sogni di lavorare in Radio e non sai da dove cominciare?
Scegli uno dei Corsi di Radiospeaker.it!

Fill out my online form.

var q10d63jg0duvglf;(function(d, t) { var s = d.createElement(t), options = { 'userName':'joekiesa', 'formHash':'q10d63jg0duvglf', 'autoResize':true, 'height':'688', 'async':true, 'host':'wufoo.com', 'header':'show', 'ssl':true}; s.src = ('https:' == d.location.protocol ? 'https://' : 'http://') + 'www.wufoo.com/scripts/embed/form.js'; s.onload = s.onreadystatechange = function() { var rs = this.readyState; if (rs) if (rs != 'complete') if (rs != 'loaded') return; try { q10d63jg0duvglf = new WufooForm();q10d63jg0duvglf.initialize(options);q10d63jg0duvglf.display(); } catch (e) {}}; var scr = d.getElementsByTagName(t)[0], par = scr.parentNode; par.insertBefore(s, scr); })(document, 'script');

Il Teaser Media Group inaugura a Cefalù un nuovo studio radiofonico

Mon, 2019-02-11 18:29

Il Teaser Media Group, il gruppo editoriale siciliano, che gestisce le emittenti Radio One, Radio Show e Radio Action, inagura un nuovo studio radiofonico a Cefalù. 

Secondo quanto si apprende dal comunicato stampa pubblicato su palermotoday.it, il nuovo studio nasce grazie alla collaborazione con lo SL Recording Studio e l’Hotel Santa Lucia le Sabbie d’oro di Cefalù appunto; le trasmissioni avranno inizio il 14 Febbraio prossimo con il format "Rock Revolution", dedicato alla musica musica rock e agli artisti emergenti in quest'ambito.

Il programma andrà in onda in diretta e in contemporanea su tutte le tre reti del gruppo, ogni Giovedì alle 21 e ospiterà band emergenti e artisti da tutta la Sicilia che avranno modo di esibirsi dal vivo in studio.

Rock Revolution, deriva da un format nato nel 2005 e trasmesso dall'emittente locale Crm Happy Radio (che trasmette da Cefalù e copre le province di Palermo, Messina, Enna, Caltanissetta),ideato e diretto da Filippo Brancato, direttore artistico della stessa e speaker di Radio One. 

A cura di Mariele Scifo

Corsi di Radio

Sogni di lavorare in Radio e non sai da dove cominciare?
Scegli uno dei Corsi di Radiospeaker.it!

Fill out my online form.

var q10d63jg0duvglf;(function(d, t) { var s = d.createElement(t), options = { 'userName':'joekiesa', 'formHash':'q10d63jg0duvglf', 'autoResize':true, 'height':'688', 'async':true, 'host':'wufoo.com', 'header':'show', 'ssl':true}; s.src = ('https:' == d.location.protocol ? 'https://' : 'http://') + 'www.wufoo.com/scripts/embed/form.js'; s.onload = s.onreadystatechange = function() { var rs = this.readyState; if (rs) if (rs != 'complete') if (rs != 'loaded') return; try { q10d63jg0duvglf = new WufooForm();q10d63jg0duvglf.initialize(options);q10d63jg0duvglf.display(); } catch (e) {}}; var scr = d.getElementsByTagName(t)[0], par = scr.parentNode; par.insertBefore(s, scr); })(document, 'script');

Gli effetti di Sanremo sulle Radio italiane: chi sta vincendo?

Mon, 2019-02-11 15:13

Siamo ormai giunti al termine della 69esima edizione del Festival di Sanremo, nella quale ventiquattro artisti si sono esibiti e hanno gareggiato per il titolo.

Nei giorni scorsi abbiamo ascoltato tante belle canzoni e anche molto radiofoniche. Quali sono allora le canzoni di Sanremo 2019 più trasmesse dalle radio italiane? Scopriamolo subito.

Come apprendiamo da EarOne.it, la classifica dei brani trasmessi in radio, al momento non rispecchia la classifica finale di Sanremo.

Alla quinta posizione di EarOne troviamo il brano "Cosa ti aspetti da me" di Loredana Berté (quarto classificato al Festival) con l'attuale punteggio di 52221,9. Tra il quarto posto al festival ed il quinto su EarOne, potremmo dire che il successo di questo brano sta trovando un precisio spazio nel mondo radiofonico.

Al quarto posto si ferma invece la canzone "Per un milione" dei Boomdabash con 57977,9 punti (addirittura unidcesimi nella classifica di Sanremo). Una grande rivincita non credete?

Sul podio, al terzo posto, troviamo inaspettatamente Achille Lauro con la sua "Rolls Royce" che, nonostante le critiche, è arrivata alla nona posizione all'Ariston.

Il secondo classificato è invece Irama con il brano "La ragazza con il cuore di latta" (settima posizione nella kermesse musicale).

Al primo posto dei brani di Sanremo più trasmessi dalle emittenti radiofoniche italiane trionfa il vincitore del Festival, Mahmood con la sua "Soldi"

Ultimo, artista classificatosi secondo a Sanremo, è settimo nella classifica EarOne. Il Volo, terzi classificati sabato sera scorso, sono ad una misera quindicesima posizione tra i brani più trasmessi dalle emittenti, forse per il genere particolarmente lontano dallo stile dei brani passati in radio.

Risultati quindi ben diversi dalla classifica resa nota durante l'ultima serata della kermesse sanremese. Chiaramente sono dati totalmente provvisori ma che al momento rimangono invariati. 

Articolo a cura di Francesco Pinardi

Corsi di Radio

Sogni di lavorare in Radio e non sai da dove cominciare?
Scegli uno dei Corsi di Radiospeaker.it!

Fill out my online form.

var q10d63jg0duvglf;(function(d, t) { var s = d.createElement(t), options = { 'userName':'joekiesa', 'formHash':'q10d63jg0duvglf', 'autoResize':true, 'height':'688', 'async':true, 'host':'wufoo.com', 'header':'show', 'ssl':true}; s.src = ('https:' == d.location.protocol ? 'https://' : 'http://') + 'www.wufoo.com/scripts/embed/form.js'; s.onload = s.onreadystatechange = function() { var rs = this.readyState; if (rs) if (rs != 'complete') if (rs != 'loaded') return; try { q10d63jg0duvglf = new WufooForm();q10d63jg0duvglf.initialize(options);q10d63jg0duvglf.display(); } catch (e) {}}; var scr = d.getElementsByTagName(t)[0], par = scr.parentNode; par.insertBefore(s, scr); })(document, 'script');

Restyling Radio Capital: parte la nuova campagna pubblicitaria

Sun, 2019-02-10 12:03

E' partita già da qualche giorno la nuova campagna pubblicitaria di Radio Capital che sta interessando le principali città d'Italia con una serie di impianti pubblicitari, oltre a specifici spazi all'interno del web, in cui viene promosso il restyling dell'emittente che ha presentato il nuovo logo in linea con le novità in seno al palinsesto, dove ampio spazio è data anche all'informazione.

Non a caso sotto il nome della radio, nella nuova veste grafica, compaiono i termini "news-music". 

Ampio risalto alle notizie anche nel rinnovato claim che recita: "Le notizie di oggi. La musica di sempre", realizzato dall'agenzia LS&BluArtefice del nuovo logo lo Studio Marani, con la grafica e il desing curato da Carlo Mogiani.

Un nuovo concept visivo che si lega alla volontà editoriale secondo una programmazione fatta di approfondimenti, "talk" ed interviste alla presenza di personalità di spicco del giornalismo nazionale, sotto la direzione di Massimo Giannini. Tra questi: Vittorio Zucconi, Concita De Gregorio, Lucia Annunziata e molti altri.

Nuova campagna pubblicitaria per Radio Capital

Una realtà radiofonica che ora, anche grazie a questo cambiamento in termini di immagine del brand, ribadisce l'impegno per una crescita maggiore, al fine di rispondere alle esigenze degli ascoltatori e magari ampliare anche il numero di ascolti all'interno di un'emittente che si è sempre contraddistinta per la musica proposta. Brani che trovano posto mediante i profili social della radio del gruppo editoriale Gedi dove l'interazione non manca, pure con le consolidate dirette Facebook che permettono di vedere in tempo reale cosa avviene negli studi radiofonici, compreso il dietro le quinte degli stessi.

Insomma, innovazione e cambiamento su più fronti per Radio Capital, secondo un mix di musica e informazione con gli speakers a cui molti ascoltatori sono affezionati

Buon lavoro, quindi, a tutta la squadra di Capital!

Articolo a cura di Maurizio Schettino

Corsi di Radio

Sogni di lavorare in Radio e non sai da dove cominciare?
Scegli uno dei Corsi di Radiospeaker.it!

Fill out my online form.

var q10d63jg0duvglf;(function(d, t) { var s = d.createElement(t), options = { 'userName':'joekiesa', 'formHash':'q10d63jg0duvglf', 'autoResize':true, 'height':'688', 'async':true, 'host':'wufoo.com', 'header':'show', 'ssl':true}; s.src = ('https:' == d.location.protocol ? 'https://' : 'http://') + 'www.wufoo.com/scripts/embed/form.js'; s.onload = s.onreadystatechange = function() { var rs = this.readyState; if (rs) if (rs != 'complete') if (rs != 'loaded') return; try { q10d63jg0duvglf = new WufooForm();q10d63jg0duvglf.initialize(options);q10d63jg0duvglf.display(); } catch (e) {}}; var scr = d.getElementsByTagName(t)[0], par = scr.parentNode; par.insertBefore(s, scr); })(document, 'script');

Come parlare ai bambini: i trucchi per comunicare al meglio

Fri, 2019-02-08 14:54

Vi hanno mai chiesto di parlare ad una classe di bambini? Niente panico.

Quando si tratta di parlare ai bambini, molti di noi entrano automaticamente in agitazione. Dobbiamo modulare il tono di voce? Usare termini buffi? Fare gli autoritari? La verità sulla comunicazione efficace da usare con i bambini, è che spesso sono proprio i bambini a guidarci al discorso. Basta agevolare il loro dialogo.

Porci alla loro altezza, è ad esempio un ottimo punto di partenza. Ci fa sembrare meno minacciosi e autoritari, qualcuno con cui è più semplice interagire.

Radio & tecnologia: la differenza tra i settori engineering e IT

Tue, 2019-02-05 14:36

Nel 2007 ho iniziato a collaborare con la BBC a Londra in un settore allora conosciuto come "Future Media and Technology". Non appena ho iniziato mi è stato spiegato che il team tecnologico era diviso in due sezioni conosciute come "Big T" e "Little T".

Big T era la tecnologia "maggiore". Il tipo di tecnologia che costa molto denaro, come trasmettitori, sistemi vari per lo studio, radio cars, telecamere, lettori CD, insomma tutto quel genere di cose. "Big T" era parte integrante della BBC: l'ufficio più grande della Broadcasting House era quello dello Chief Engineer e non quello del direttore generale, o almeno così mi è stato detto. Dopo alcune birre, le persone della "Big T" sarebbero tutte d'accordo sull'affermare che la BBC è una società principalmente di ingegneria broadcast (con alcuni programmatori che utilizzano le loro belle attrezzature).

Little T era la tecnologia "minore". Il tipo di tecnologia che comprende laptop, siti Web, webcam, script, sistemi di posta elettronica e tutto il resto. Qualunque cosa fosse coinvolta in particolare nel web era Little T.

Questa suddivisione era relativamente comune in molte emittenti e gruppi radiofonici ed è il tipo di divisione che diventa abbastanza difficile da gestire nel punto di intersezione: tra Big T e Little T.

Il settore Big T ha grandi budget, grandi responsabilità e tempi di consegna molto lunghi. Parla la lingua della radiodiffusione e della prudenza. Il settore Little T ha budget minori ma è necessario lavorare alla velocità el web. Spesso non può fare un lavoro con la stessa resilienza del Big T. Quindi lo scontro è reale.

Chi gestisce l'infrastruttura di streaming per la tua radio, il settore informatico (IT) o quello di engineering? È un flusso audio che poi si collega a Big T, quindi è ingegneria forse, ma il tutto viene generato dai computer e utilizza le interfacce internet, quindi è anche Little T. Chi finisce per gestirlo? Si desidera ottenere i file audio dal sistema di riproduzione (Big T) e quindi codificarli e caricarli su un server audio (Little T)?

Vuoi controllare quale studio è on-air (Big T) per cambiare il feed della webcam per il sito web (Little T)? Poi ci sono quelle parti dell'infrastruttura in cui si incrociano anche Little T e Big T come gli encoder RDS o il DAB DLS.

Il settore engineering una volta era un mondo complesso di saldatori, sostituzione di ruote da presa su carrelli, schemi di cablaggio complessi, macchine DAT e molto altro: ma uno studio è comunque un insieme di computer collegati tra loro, e un minimo di altre attrezzature più semplici. L'engineering ora è principalmente un reparto IT specializzato.

I gruppi radiofonici più brillanti hanno riconosciuto tale circostanza e ora hanno reparti IT che potrebbero supportare un database di vendita un giorno e un sistema di trasmissione broadcast il successivo. Probabilmente avranno alcuni ingegneri per le telecomunicazioni (freelance o a contratto), ma l'IT è ora un'unica funzione in tutta l'azienda. Nella mia esperienza (e l'ho visto in un certo numero di gruppi radio), avere una squadra piuttosto che due è stato un passo tremendo per l'efficienza e nuovi modi di pensare.

Se avete un dipartimento di ingegneria e un dipartimento IT, forse vale la pena rifletterci su. Consiglierei di unire Big T e Little T: le cose belle accadono quando le persone lavorano insieme.

Articolo a cura di James Cridland

Corsi di Radio

Sogni di lavorare in Radio e non sai da dove cominciare?
Scegli uno dei Corsi di Radiospeaker.it!

Fill out my online form.

var q10d63jg0duvglf;(function(d, t) { var s = d.createElement(t), options = { 'userName':'joekiesa', 'formHash':'q10d63jg0duvglf', 'autoResize':true, 'height':'688', 'async':true, 'host':'wufoo.com', 'header':'show', 'ssl':true}; s.src = ('https:' == d.location.protocol ? 'https://' : 'http://') + 'www.wufoo.com/scripts/embed/form.js'; s.onload = s.onreadystatechange = function() { var rs = this.readyState; if (rs) if (rs != 'complete') if (rs != 'loaded') return; try { q10d63jg0duvglf = new WufooForm();q10d63jg0duvglf.initialize(options);q10d63jg0duvglf.display(); } catch (e) {}}; var scr = d.getElementsByTagName(t)[0], par = scr.parentNode; par.insertBefore(s, scr); })(document, 'script');

Radio Deejay: Fabio Volo ricorda il primo contatto in Radio

Tue, 2019-02-05 13:10

Per i seguaci mattinieri di Radio Deejay, l’appuntamento delle 10 è quello con “Deejay chiama Italia”.

E, proprio qualche giorno fa, in occasione dei 47 anni di Fabio Volo,  Linus e Nicola Savino non potevano che chiamare l’altra voce simbolo dell’emittente radiofonica che, manco a dirlo, si sta concedendo un semestre sabatico in giro per il mondo e, con lui, il suo programma “Il Volo del mattino”.  

“Sei in bassa California? Qui sono le 11:24”, gli chiedono e Fabio di tutto punto, risponde: “In realtà sono le 11:24 anche qui perché sono al bar California vicino al Monumentale, a Milano”.

Sì, perché Fabio, in giro con sua moglie e i suoi due bambini, ha deciso di tornare per qualche giorno in Italia dopo una prima tranche di viaggio. Prossime tappe: Nuova Zelanda, Australia, Hawaii, Fiji e Bali.

FABIO VOLO E IL SUO PRIMO CONTRATTO IN RADIO

“In realtà, sono stato costretto a partire perché sto scrivendo un libro il cui protagonista è uno che viaggia”, scherza lui. La telefonata, poi, a un certo punto diventa nostalgica. Quest’anno il mio programma compirà 19 anni, ricordo quando ho firmato il primo contratto nel 2000 a Riccione e ho ceduto a basso prezzo, là ho iniziato facendo il volontario all’acquafun per accendere gli incensi”, ricorda Fabio.

Poi i tre si promettono una grande festa per il ventennale dell’anno prossimo e Fabio li saluta così: ”Se volete, torno a Pasqua così andate in vacanza pure voi”. E, come al solito, non si smentisce mai…

Articolo a cura di Valentina Chisari

Corsi di Radio

Sogni di lavorare in Radio e non sai da dove cominciare?
Scegli uno dei Corsi di Radiospeaker.it!

Fill out my online form.

var q10d63jg0duvglf;(function(d, t) { var s = d.createElement(t), options = { 'userName':'joekiesa', 'formHash':'q10d63jg0duvglf', 'autoResize':true, 'height':'688', 'async':true, 'host':'wufoo.com', 'header':'show', 'ssl':true}; s.src = ('https:' == d.location.protocol ? 'https://' : 'http://') + 'www.wufoo.com/scripts/embed/form.js'; s.onload = s.onreadystatechange = function() { var rs = this.readyState; if (rs) if (rs != 'complete') if (rs != 'loaded') return; try { q10d63jg0duvglf = new WufooForm();q10d63jg0duvglf.initialize(options);q10d63jg0duvglf.display(); } catch (e) {}}; var scr = d.getElementsByTagName(t)[0], par = scr.parentNode; par.insertBefore(s, scr); })(document, 'script');

Pages